Monte Diablo
La Benedizione del Monte Diablo in Contra Costa County, California nel 2 Dicembre 1990



Ray Aguilera e l'Uomo affidabile della chiesa

Fotografie dei testimoni della benedizione del Monte Diablo il 2 Dicembre 1990.

Una fotografia dell'Arcobaleno del Monte del Diavolo nel 2 Dicembre 1990. Questa e' uno dei Tre Arcobaleni che sono apparsi dopo che abbiamo benedetto il Monte Diablo.

Leggete l'INTERA STORIA (Testimonianza) di come sono incominciate le Profezie di Raymond Aguilera dallo Spirito Santo.

Profezia e Testimonianza del Monte del Diablo:


Dicembre 2, 1990

(Sono le 6:28 AM., 10 Aprile 1993. Domani e' Pasqua e documentero' gli eventi di quello che e' successo il 2 Dicembre 1990. Credevo d'averlo registrato, ma riesco a trovare la registrazione. Quindi cerchero' di ricordare ogni cosa come meglio posso.

Stavo dormendo ed il Signore mi aveva svegliato decendomi: " Voglio che vai al Monte del Diablo (Diavolo). Voglio che benedici la Montagna con olio. Non avere paura, perche' ci saranno quindici mila Angeli. Venerdi' sera chiedi adelle persone di venire con te, perche' ho bisogno di testimoni. 

Ero andato con mia sorella, alla quale avevo detto della Profezia, alla Chiesa del Four Square il Venerdi sera ed avevo avuto l'occasione di parlare ad un gruppo.di persone.

Ma il Signore mi aveva detto: "Non spiegare loro tutta la storia. Di semplicemente che voglio delle persone che vadano sulla montagna per pregare e che ci saranno quindici mila Angeli. E' tutto. Sarai guidato e protetto dagli Angeli sul Monte del Diavolo e non dare nessun dettaglio fino a che arrivi la'."

Il Signore avrebbe sfrattato il diavolo dal Monte del Diable. Il diavolo aveva sul pianeta nove posti che poteva o che aveva usato da migliaia di anni. Credo che siano alti posti. Veramente non lo so, ma credo che Satana dirigeva le sue operazioni dai nove posti. Credo che il Monte del Diablo fosse uno dei nove.

Il Signore mi aveva detto: "Non ti preoccupare di chi viene, perche' so esattamente chi sara' la'. Non ti preoccupare se solo uno o due o centinaia di persone andranno con te. Ho solo bisogno di testimoni per quello che faro'."

Stava sfrattando il diavolo da questa montagna. Bene, la montagna si trova in Contra Costa Count in California, sul golfo est di San Francisco.

Nel 1992 un amico mio ed io avevamo scoperto una targa su cui c'era scritto che gli indiani usavano adorare e fare sacrifici gia' migliaia di anni fa. La montagna e' sempre stata collegata al diavolo. Si dice che un prete nel 1800, mentre stava pregando, aveva il diavolo in cima ad una roccia, e d'allora e' stato chiamato Monte del Diablo (Diavolo). Non sono sicuro di questa storia. Ho dato la mia Profezia alle persone dicendo che saremo andati le prossima Domenica e se qualcuno voleva andare, l'incontro sarebbe stato al parcheggio della Chiesa.

Avevo chiesto al Signore: "Dove dobbiamo benedire sulla montagna?"

"Non te lo diro'. L'uomo che dirige l'armonica in Chiesa, con il quale hai parlato del Monte del Diablo parecchie settimane fa, sa esattamente dove benedire sulla montagna. Tu benedisci il terreno dovunque ti dice."

Durante questo speciale periodo, avevo ricevuto tutti gli insulti possibili dai parrocchiani. Mi guardavano come se fossi pazzo. Incominciavano a dire che stavo diventando strano. Ricevevo telefonate dicendomi di stare zitto se non volevo guai e di tenere la bocca chiusa su questa faccenda. Quello che trovavo buffo era che la chiesa era supposta d'essere solida. Avevo anche avuto insulti dagli amici, ma non m'interessava, perche' facevo ogni cosa che il Signore diceva.

Domenica, 2 Dicembre 1990, ero andato con mia sorella in chiesa, non sapendo chi ci sarebbe stato o se ci fosse stato qualcuno.

Il Signore mi aveva detto: "Ci sara' musica. Sara' un Giorno di Celebrazione in Paradiso e sulla Terra. Recuperero' i nove posti che Satana occupa sulla Terra ed usa da migliaia di anni. In quel Giorno saranno guarite persone e ci saranno miracoli in tutto il mondo e ho bisogno di testimoni." 

Ero andato in chiesa con mia sorella e veramente non sapendo se andavamo o se l'uomo del suono andava. Non gli avevo parlato da parecchie settimane e non sapevamo dove fosse il posto speciale che il Signore volava fosse benedetto, perche' questo giovane era l'unico saperlo. Avevoavuto paura di parlargli ancora a causa di tutti gli insulti ricevuti per ill viaggio di preghiere sul Monte del Diablo. Mi era venuto in mente che forse l'uomo dell'armonica non si sarebbe presentato. Tuttavia, quando eravamo arrivati, non solamente sapeva dove andavamo, ma aveva anche tracciato una mappa ed aveva fatto delle copie per chiunque volesse andare.

Prima di Domenica avevo telefonato ad alcune persone, ma sembrava che nessuno fosse interessato andare sulla montagna. Mia sorella mi aveva detto: "Forse saremo solo noi due." Avevamo aspettato ed alla fine erano arrivate sette persone.

Il Signore mi aveva detto: " Ci sara' musica."

Ma nessuno aveva con se' uno strumento musicale. In principio eravamo solamente in nove, cosi' avevamo aspettato finche' potevamo e poi eravamo partiti.

Mentre stavamo lasciando il parcheggio della chiesa avevamo visto Doug e mia sorella mia aveva detto: "Ferma la macchina. Ecco Doug." Cosi' eravamo ritornati nel parcheggio.

Avevamo fermato la macchina vicino a Doug, il quale ci aveva domandato se qualcuno partiva per la montagna e ci aveva domandato se poteva venire con noi. Poi ci aveva chiesto se poteva portare la chitarra, perche' la porta della sua macchina non si chiudeva ed aveva paura che qualcuno potesse rubarla. Mia sorella ed io ci eravamo guardati, perche' il Signore aveva detto che ci sarebbe stata musica. Ci siamo sorrisi e detto: "Sicuramente." Sapevo che mia
sorella era contenta perche' ogni cosa stava accadendo come il Signore aveva detto. Anche la musica. Alla fine eravamo in dieci, cinque uomini e cinque donne. Credo che erano di diverse Chiese.

Ci eravamo affrettati a raggiungere gli altri che erano gia' partiti. Eravamo arrivati tutti allo stesso tempo e l'uomo dell'armonica ci aveva condotto sul sentiero della montagna. Mi ricordo di una donna giovaneche lamentarsi per tutto il percorso. Continuava a dire che non avrebbe piu' fatto un passo, che non voleva andare piu' avanti e continuava a lamentarsi. Aveva fatto un putiferio per la distanza e quasi aveva convinto l'uomo dell'armonica di fermarsi e di benedire in qualsiasi posto della montagna, ma non era quello che il Signore voleva.

Quindi avevo detto all'uomo dell'armonica d'andare dove il Signore gli aveva detto anche se fosse stata la piu' alta parte del sentiero. La donna aveva continuato a lamentarsi, facendo il broncio e un putiferio, cosi' che un'altra donna si era fermata e lentamente incamminata verso l'altra donna, mentre il resto di noi avevamo continuato a salire. Si era anche lamentata perche' l'uomo dell'armonica aveva detto in principio che era a mezzo chilometro di sentiero ed invece erano due chilometri.

Mentre stavamo salendo avevamo incominciato a cantare lodi al Signore e celebrare. Quando eravamo arrivati avevo detto loro degli Angeli e che tutti noi avremmo avuto una testimonianza del perche' dovevamo venire sulla montagna. Avevo detto loro che ci sarebbero stati segni e meraviglie su tutta la Terra in questo giorno.

Avevo spiegato loro quello che il Signore mi aveva detto: "Compra una bottligia d'olio d'oliva e non rompere il sigillo fino al momento che la montagna sara' benedetta. L'olio dovra' essere sparso sul suolo nella forma di una grande Croce nella direzione voluta dall'uomo dell'armonica. Sapra' dove spargere l'olio e in quale direzione."

Gli avevo chiesto: " Dove?" e lui aveva risposto: "Credo in questa direzione di fronte a quella via."

Dopo avere pregato ed avere unto con l'olio la fronte di tutti noi, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, avevo sparso l'olio sul terreno nella forma d'una grande Croce nella direzione indicata dall'uomo dell'armonica.

Poi il Signore mi aveva detto: "Gira la bottiglia alla rovescia della testa della Croce e lasciala la' rovesciata sul terreno e lascia che tutto l'olio penetri nel terreno."

Quindi l'avevo fatto ed avevamo incominciato a cantare. Poi l'uomo dell'arminica aveva detto: " Dobbiamo andare sull'orlo del terrapieno e guardando l'ovest dobbiamo fare i battimani, perche' al diavolo non piacciono i battimani." Cosi' i dieci di noi ci eravamo mossi sull'orlo del terrapieno e avevamo battuto le mani, acclamato e fischiettato. Allora una delle giovani donne aveva detto che il Signore avrebbe dato a ciascuno di noi i desideri dei nostri cuori.

Stavamo battendo le mani all'aria, quando mia sorella aveva incominciato a gridare ed a urlare mentre guardavamo il cielo. Ci aveva detto che c'era un arcobaleno nel cielo. Erano quasi le due di pomeriggio di Domenica, il 2 Dicembre 1990. Mi ricordo che vedevo solamente nuvole oscure. Non aveva piovuto, ma ad ovest c'erano nuvole oscure. Quando mia sorella aveva incominciato a gridare e a saltare su e giu', eravamo tutti eccitati ed incominciato a guardare il cielo.

Dal nulla era apparso un piccolo arcobaleno. Non era un pieno arcobaleno. Era un piccolissimo arcobaleno. Guardavamo, guardavamo, ma nessuno di noi lo vedeva. Poi un altro l'aveva visto, ed alla fine tutti noi l'avevamo visto. Eravamo impazziti di gioia, con grida, urla e lodando il Signore. Ed ecco un altro piccolo arcobaleno apparire e noi incominciavamo a gridare, a urlare e a saltare. Stavamo vedendo meraviglie nel cielo. Poi era apparso un terzo. Erano in tutto tre arcobaleni vicini ad alcune nuvole ed avevamo notato che la piu' grossa nuvola si muoveva verso il sud. I tre piccoli arcobaleni erano ancora nel cielo occidentale in direzione del sole.

Tutti noi ieravamo impazziti dalla gioa. Era cosi' incredibile. Non potevamo credere a quello che era apparso dal nulla, mentre guardavamo nella direzione della Croce diretta verso l'ovest dell'orlo del terrapieno. Quel pomeriggio sul Monte Diablo e' stato pazzesco e soddisfacente. Eravamo tutti eccitati, perche' avevamo visto un miracolo e Doug che aveva portato la chitarra aveva anche con se' la macchina fotografica. Quindi ha potuto fotografare uno dei piccoli arcobaleni, che ci ha dato la prova che non sognavamo ed una conferma a quello che era successo. Avevamo anche preso una foto di tutti noi sulla montagna. Era stato un pomeriggio sbalorditivo.

Il Signore mi aveva detto: "Ho bisogno di testimoni" ed io sono orgoglioso di questo piccolo gruppo che e' venuto qui. Siete stati ubbidienti,vi amo. Avete toccato il mio Cuore. Avevo bisogno di testimoni per testimoniare lo sfratto delle forze del diavolo dal Monte del Diablo. La stessa cosa succedera' su tutto il Pianeta negli altri posti. Il 2 Dicembre 1990 era stato il principio della Grande Guerra in Paradiso e sulla Terra. Il principio della fine e' prossima. Ora Satana
e' il diavolo del cielo. Ora non ha nessun posto dove appoggiare la testa."

Mi ricordo che quando stavamo ritornando verso le nostre macchine l'atmosfera intorno a noi era diversa. Eravamo tutti contenti ed allegri, ma silenziosi, per quello che avevamo visto e sperimentato. Veramente non sapevamo cosa significasse: "Guardate il cielo." ed ancora oggi dopo tanti anni, non lo so veramente.

Nota: Alcune fotografie di noi sul Monte del Diablo nel Dicembre 1990.

Non sapevo neanche che il diavolo avesse nove posti di lavoro territoriale sul Pianeta. Circa sei mesi piu' tardi, una delle donne che era venuta con noi sul Monte del Diablo, ha letto su una rivista cristiana che un gruppo di cristiani erano andati in una foresta dell'Australia e benedetto una grande roccia del diavolo. Era successo dopo poche settimane che noi avevamo benedetto il Monte del Diablo. L'articolo ci ha dato un'altra conferma che quello che il Signore aveva detto era vero. Forse era avvenuto qualche settimana piu' tardi , ma avevano avuto bisogno d'un bel po' di tempo per arrivare alla roccia del diavolo.

Questa era la seconda conferma. Poi abbiamo sentito alla radio che in quel Giorno le maree degli oceani erano insolitamente alte e non sapevano il perche'. La radio aveva anche annunciato che molte persone avevano visto delle luci insolite nel cielo per circa una settimana. Io sono stato perfino fortunato di vedere una di queste luci di notte nel cielo.

L'avevamo raccontato ad un pastore, ma non aveva mai commentato. Poi ne avevo parlato con molti altri pastori, ma mi avevano guardato come se fossi stato pazzo. Ma noi che siamo andati sulla montagna sappiamo: "Che qualcosa e' successo."

Tutto quello che il Signore mi aveva detto era: "Guarda il cielo. Guarda il cielo."

Durante quel periodo avevo incominciato veramente ad avere forti pressioni dai pastori della Chiesa Protestante che frequentavo. L'attitudine dei pastori mi aveva mostrato cose che prima non avevo mai visto. Il pastore praticamente continuava a ripetermi: "Non importa quello che hai visto o udito, stai parlando ai demoni. Ascolta solo me, perche' io sono la tua autorita' spirituale." Sembrava che dicesse: "Ascolta solo me e non ascoltare Dio." " Ascolta noi, perche' sappiamo quello che e' meglio per te."

Il viaggio di preghiera sul Monte del Diablo era successo la Domenica del 2 Dicembre 1990 dopo il servizio della Chiesa. Il giorno dopo, il 3 Dicembre 1990, alle nove del mattino ero stato svegliato e ho incominciato a parlare in lingue strane. Lasciate che vi spieghi qualcosa, (1) Durante tutta la mia vita non avevo mai creduto al linguagio della preghiera in lingue o come lo volete chiamare. Mi ricordo che, mesi prima di ricevere il dono delle lingue, un pastore continuava a ripetermi di domandare la preghiera in lingue.

Gli avevo risposto che non ci credevo e non ne avevo bisogno. Ma lui ripeteva che ne avevo bisogno e di registrare tutto quello che succedeva, perche' l'avrei dimenticato. Ed oggi, 3 Dicembre 1990 alle nove del mattino la mia bocca incomincia a fare tutti i itpi di strani suoni, che non ho mai chiesto. Non ho mai pregato per questo e non ci credevo. Per sei ore avevo parlato solamente in lingue diverse. L'avevo registrato perche' il pastore mi aveva detto di tenere un
diario, cosi' avevo la micro cassetta vicino al letto, perche' molte cose stavano succedendo e troppo in fretta e non sapevo cosa aspettare d'altro.

Il Signore mi aveva svegiato ed incominciato a parlare in lingue per due ore. Poi mi permesso di dormire per due ore, svegliato ancora e parlato per ancora due ore, poi mi fatto dormire per due ore, svegliarmi e parlarmi per due ore. Era andata cosi' per tre giorni. Non ero andato al lavoro. Non avevo lasciato il letto, eccetto per andare al bagno. Non mi ricordo se avevo mangiato. Ma per tre giorni avevo parlato tutti i tipi di lingue. Non mi ricordo neanche quante lingue erano 

Ma ho documentato alcune delle profezie che mi erano state date quel giorno. Era tutto bizzarro, ma reale. La mia camminata cristiana aveva preso un altro passo nella direzione che non volevo andare. Non capisco le lingue. So che delle volte mi sollevano lo spirito, quando il nemico mi butta giu'. E' proprio sommergente, ma ora mi trovo a pregare per ore ed ore in lingue. Prego piu' in lingue che in inglese. Credo che il mio spirito sa quello che ha bisogno. Non ero mai stato cosi' bravo a pregare.

Poi la pressione dalla Chiesa era aumentata a causa delle Profezie e delle Visioni.

Allora il Signore mi aveva detto: "Scrivile a macchina e spedisci copie di questa Profezia."

Dopo questa richiesta, la cose erano andate peggio per me nella Mia Chiesa. Perche' le ho spedite dove Lui aveva domandato. Le attuali Profezie in lingue sono incominciate il 3 Dicembre 1990, il giorno dopo essere andato sul Monte del Diavolo con altre nove persone, per essere testimoni e visto il miracolo dei tre piccoli arcobaleni.

Personalmente so qual'e la verita'. E' per me, ma gli altri devono decidere loro stessi. Non so quando si fermera'. Mi ricordo che un Pastore mi ha detto che continua per due o tre giorni, forse una settimana, ma sono gia' tre anni e gli attacchi di Satana, le Visioni, le Profezie e tutti i miracoli personali sembrano semplicemente continuare.

Mi ricordo che nell'estate del 1992 , quando ricevevo due o quattro Profezie al giorno la guerra spirituale era cosi' intensa che mi trovavo in costante preghiera. Avevo l'abitudine di sigillare ogni notte la casa con una difesa di spine bagnate con il Sangue di Gesu'. Pregavo il Signore di ricoprire muri e soffitto con il Sangue di Gesu'. Durante quel periodo avevo affittato una stanza ad un uomo chiamato John. Una Domenica eravamo andati in Chiesa per la messa. Alla fine della messa eravamo andati in un ristorante e John aveva incominciato a dirmi che aveva difficolta' a dormire negli ultimi tre giorni. Mi aveva detto che aveva paura che fossi furibondo con lui. Continuava a vedere Sangue uscire dai muri e dal nuovo scendiletto nella sua stanza. Prendeva asciugamani per asciugare il Sangue, ma non poteva perche' l'intera stanza ne era piena. Doveva andare fuori ed aspettare fino alle piccole ore del mattino, perche' aveva paura e pensava che gli avrei fatto pagare i danni del nuovo scendiletto, ma quando ritornava nella stanza il giorno dopo, non c'era piu' niente.

Ricordo d'avere guardato il mio compagno di preghiere e pensato alle mie preghiere della notte precedente e dal suo sguardo avevo saputo che stava pensando la stessa cosa. Pu' tardi John mi aveva detto che aveva sperimentato nel passato altre cose spirituali, una volta quando sua moglie era quasi morta. Era sbalorditivo, perche' era la prima volta che avevo sentito di qualcuno vedere esattamente il tipo di preghira apparire davanti ai suoi occhi.

Esempi di altre cose che mi sono accaute:

1.Avere un incidente, la mia macchia colpita solida da un lato e niente accadere alla macchina.

2 Pregare per un pozzo ed avere la settimana dopo il terreno tremare senza avviso ed avere corrente d'acqua nel mio cortile da qualche sconosciuta sorgente, in una estate durante una siccita' in tutto lo Stato e la compania dell'acqua analizzarla e dichiarare che non era di loro.

3. Denaro arrivare al giusto momento e nel giusto posto.

4. Persone aiutare con attrezzature e conoscenza.

5. Operai dell'Ufficio Postale pagare la francatura per spedire la Profezia .Ed altre cose che mi sono successe, ma che non posso registrare e non posso spiegare.

Attacchi da dirigenti della Chiesa, da vecchi amici, anche da membri della famiglia. Camminare da solo e sentirsi solo, anche se ci sono molte persone che intercedono per me, anche persone che non conosco. Tutta questa faccenda sembra strana.

Nota aggiunta: Delle nove persone che sono veute con me sulla Montagna del Diavolo, per la persecuzione e la reazione della Chiesa alle Profezie, cinque di esse si sono allontanate da me.

Perche' il capo pastore ha incominciato a mentire, dicendo cose su di me che non erano vere. Una Domenica l'assistente dei pastori mi ha circondato e detto che non mi avrebbe permesso d'entrare in chiesa, a meno che non mi sarei sottomesso all'autorita' del capo dei pastori e dovevo tenere la bocca chiusa. Ad un certo punto il capo pastore ha anche cercato di farmi arrestare in casa di un parrocchiano

Questa e' la mia storia. Leggete le Profezie. Distinguetele e giudicatele. Pregate e pregate che il Signore vi riveli la Verita', perche' non e' la Mia Parola. Non ho il cervello di metterle insieme e sinceramente non so scrivere bene. Credo che sia tutto. Che il Signore vi benedica.